Ed ecco a voi…la pattumière di Ebo del Bianco

Introduzione: profondamente in omaggio al maestro Federico Fellini
Supporto musicale: opera sinfonica contemporanea Carmina Burana, autore Carl Off.

Indifferenza, disinvoltura, aleggiano sulla società privata dei suoi valori. Il fetore che si respira, è un prodotto doc della disinformazione, che ha l’obiettivo di far credere che in cielo c’è sempre un asino che vola.
La televisione accesa dà l’immediato senso reale dell’orientamento sulla psicologia della pubblica opinione.
Il popolo ormai è abituato ad ascoltare il mitragliamento quotidiano televisivo, ormai compattato per abbattere qualsiasi forma di dissenso.
“L’uomo solo al comando”, cita i gufi come oracoli dalle previsioni errate.
Quando finirà questa deprimente citazione dei gufi?
I gufi sono uccelli notturni, innocui, splendidi.
Chiamarli in causa come simbolo di avversità è molto imbarazzante, specie se, poi, “l’uomo solo al comando” a colpi di spots impone le sue.
E’ preoccupante rilevare la presenza di pseudo gregari che, dopo aver cambiato casacca, sono portatori di borracce.
La Pattumière è uno strano oggetto che contiene rifiuti, un contenitore mediatico che ha il “fascino” e l’abilità insieme, di far confondere al popolo un profumo francese col fetore di una informazione non vera e pilotata.
La Patumière ha nell’asino che vola un fedele supporter grottesco, paradossale.
Protagonisti della Pattumière giullari di corte, illustri kamerieri strapagati per mentire.
Quando e come sarà vuotata questa Pattumière?
Ai posteri, e non ai gufi, l’ardua previsione.

Marzo 2016
Ebo del Bianco

0 Commenti a “Ed ecco a voi…la pattumière di Ebo del Bianco”


I commenti sono chiusi.